Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Costo delle sigarette in Australia: tra i più alti del mondo!

sigarette in Australia

INDICE

Quello di cui ti parleremo ora è un argomento che, personalmente, a me ed Elena non tocca direttamente, in quanto non fumatori.
Non abbiamo mai fumato e cerchiamo di condurre uno stile di vita il più sano possibile.
Tuttavia, siamo ben consapevoli che il vizio del fumo è qualcosa di difficile da controllare; entrambi i nostri padri fumano, e nonostante le nostre molteplici richieste di smettere, non ci hanno mai ascoltato.
Il problema, oltre alla salute, ovviamente, è che se desideri trasferirti in Australia e sei un fumatore, scordati dei prezzi del tabacco in Italia, perché l’acquisto delle sigarette in Australia inizia a diventare un “lusso” riservato ai soli ricchi.

Perché le sigarette in Australia costano così tanto?

Un errore comune è associare il costo effettivamente elevato delle sigarette in Australia a un generale costo elevato della vita.
Non è raro infatti che alcune persone, nei commenti dei nostri video su Instagram e TikTok o nei messaggi privati, ci chiedano di dire che il costo della vita in Australia sia molto elevato, facendo erroneamente riferimento al costo delle sigarette.
Perché diciamo “erroneamente”? Perché il prezzo delle sigarette in Australia è volutamente elevato!
Il Partito Laburista australiano infatti, ha stabilito un obiettivo ambizioso: ridurre il numero di fumatori giornalieri al di sotto del 10% della popolazione entro il 2025 e al di sotto del 5% entro il 2030.
Una delle principali strategie per raggiungere questo obiettivo è proprio l’aumento delle tasse sul tabacco.

Quanto costano le sigarette in Australia?

sigarette in Australia

Secondo i dati raccolti dal Cancer Council of Victoria, il costo di un pacchetto di sigarette in Australia è notevolmente aumentato, passando da pochi dollari nei primi anni ’90 a ben oltre i 40 dollari attuali.
Le tasse sul tabacco sono già legate all’aumento del salario medio, ma nei prossimi tre anni è previsto un ulteriore aumento del 5% annuo.
Il governo australiano attualmente impone una delle imposte nazionali specifiche sul tabacco più alte al mondo, rappresentando oltre il 65% del prezzo al dettaglio di una sigaretta.
Tuttavia, questa tassazione elevata ha dimostrato di essere efficace nel ridurre i tassi complessivi di fumo nel paese. Il tasso di fumatori giornalieri di età superiore ai 15 anni è infatti sceso da oltre il 24% nel 1991 a poco più dell’11% nel 2019.

Abbandona le sigarette in Australia!

Come avrai sicuramente capito, fumare in Australia non è affatto conveniente.
Non spetta a noi dirti come dovresti condurre la tua vita, ma è importante essere consapevoli che potersi permettere di acquistare sigarette in Australia non è alla portata di tutti.
Quindi, se hai preso la decisione di trasferirti nella terra dei canguri, considerare l’opzione di smettere di fumare potrebbe essere un’ottima idea, sia per la tua salute che per il tuo portafogli!